Strutturare un impianto fotovoltaico con sistema di accumulo è tendenza sempre più frequente in alcuni paesi europei, quali Germania e Italia.

Tuttavia il massimo potenziale di questa soluzione tecnologica deve ancora essere espresso. Tutto ciò avviene a causa di barriere tecniche e normative cui è sottoposta la rete di funzionamento dei mercati energetici.

Per questo motivo SolarPower Europe (SPE) ha deciso di pubblicare un documento, dal titolo “Unleashing the Potential of Solar & Storage”, in cui si affronta il tema del solare con batterie, spiegando con l’aiuto di alcuni grafici quali vantaggi può apportare al sistema elettrico.

L’accumulo consente di ottimizzare la fornitura di energia solare, assorbendo l’elettricità generata in eccesso per poi renderla disponibile quando aumenta la domanda, come evidenzia il grafico qui riportato.

 

 

Si apre, così, una serie di possibilità, tra cui:

  • stabilizzare le variazioni di domanda-offerta, così da rendere il fotovoltaico una fonte di produzione elettrica “su richiesta”, on-demand
  • fornire servizi strettamente collegati alla rete, come la regolazione di frequenza
  • realizzare comunità energetiche con migliaia di batterie per scambiare kilowattora in base alle esigenze dei diversi utenti
  • evitare investimenti in nuova capacità fossile di riserva, soprattutto gli impianti a gas con cui coprire i picchi di domanda

A seguito del nuovo obiettivo europeo di cercare di portare le energie rinnovabili al 32% entro il 2030,  sottolinea SPE, è indispensabile ridefinire il mercato elettrico, in modo da incentivare e promuovere l’autoproduzione energetica degli utenti senza ostacoli economici.

Se questo articolo ti è piaciuto metti un “mi piace” sulla pagina di @meridianaenergia così potrai rimanere sempre aggiornato!

CONTATTACI E PRENOTA 30 MINUTI DI CONSULENZA TELEFONICA GRATUITA CON UNO DEI NOSTRI ESPERTI

NUMERO TELEFONICO 0371 237108 o scrivici WhatsApp 392 6154174  oppure info@meridianaenergia.it