Le previsioni per il periodo tra il 2019 e il 2020 stimano una crescita a doppia cifra per il mercato mondiale del fotovoltaico utility scale, principalmente grazie a Stati Uniti, Europa, Medio Oriente e Cina. Sono previsti ben 108 GW di nuova potenza.

Le stime arrivano da Goldman Sachs. “Ci aspettiamo che la combinazione tra calo dei costi e politiche di supporto fornisca una pista di decollo pluriennale per l’utility scale, portando a un significativo rialzo del mercato”. Dopo i citati 108 GW del 2019 e i 119 del 2020, la banca si aspetta per il 2021 e il 2022 rispettivamente 129 e 135 GW di nuovo installato.

Il mercato degli impianti di grande a taglia a terra sta fortunatamente ripartendo anche in Italia: a seguito del decreto Fer 1, sono già in cantiere diversi progetti in market parity. Inoltre, a livello mondiale, nel mercato di questi mega impianti hanno un ruolo sempre più centrale le utility convenzionali: nella classifica dei più grandi portfolio fotovoltaici, pubblicata di recente dalla società di consulenza britannica WikiSolar, ad esempio, troviamo piazzate in ottima posizione la cinese SPIC, la statunitense NextEra, ENEL, EDF, BP tramite Lightsource. (fonte: QualEnergia) 

Se questo articolo ti è piaciuto metti un “mi piace” sulla pagina di @meridianaenergia così potrai rimanere sempre aggiornato!

CONTATTACI E PRENOTA 30 MINUTI DI CONSULENZA TELEFONICA GRATUITA CON UNO DEI NOSTRI ESPERTI

NUMERO TELEFONICO 0371 237108 o scrivici Whatsapp 392 6154174 oppure info@meridianaenergia.it