Stando agli ultimi dati sui costi globali delle rinnovabili emerge che il mercato italiano degli impianti solari utility-scale è tra quelli con le economie migliori. Per questo motivo l’energia elettrica generata è sempre più conveniente e gli impianti diventano più efficienti e producono di più: ecco cosa serve per migliorare la competitività delle fonti rinnovabili! 

Vi sottoponiamo la visione di alcuni grafici tratti dall’ultimo rapporto dell’Agenzia internazionale delle rinnovabili (IRENA: International Renewable Energy Agency), Renewable Power Generation Costs in 2018. Si può notare come i costi complessivi per realizzare grandi impianti fotovoltaici utility-scale siano crollati del 78% nel nostro paese dal 2010 al 2018; solamente l’India ha assistito a una discesa è più marcata (-80%).

Questo secondo grafico invece chiarisce le varie voci che compongono il costo finale dell’installato fotovoltaico, in dollari/kW nei paesi del G20.

In Italia la media è pari a 870 $/kW nel 2018 di cui circa metà per moduli e inverter, il secondo risultato migliore dopo l’India con 793 $/kW. Solo la Cina, oltre all’India e all’Italia, riesce a stare sotto la soglia dei mille dollari per kW “tutto compreso”: negli altri paesi, partendo dalla Francia, il costo totale d’installazione di un impianto fotovoltaico è più elevato, toccando il picco massimo in Canada con quasi 2.500 $/kW, tre volte in più rispetto all’India. Sostanzialmente stabile, invece, il fattore di capacità, intorno al 18% come nel 2017. E in Italia restano i ben noti problemi di rinnovamento e potenziamento dei grandi impianti, caratterizzati da prestazioni in calo, come più volte sottolineato. 

Fonte: QualEnergia.it

Se questo articolo ti è piaciuto metti un “mi piace” sulla pagina di @meridianaenergia così potrai rimanere sempre aggiornato!

CONTATTACI E PRENOTA 30 MINUTI DI CONSULENZA TELEFONICA GRATUITA CON UNO DEI NOSTRI ESPERTI

NUMERO TELEFONICO 0371 237108 o scrivici Whatsapp 392 6154174 oppure info@meridianaenergia.it