fbpx

Archivio mensile agosto 2018

DiMarco

Installazione impianto fotovoltaico SunPower da 55,59 kWp a San Martino in Strada (LO)

Il signor Antonio ha deciso di affidarsi a Meridiana Energia® per dotare la sua attività di un impianto fotovoltaico di ultima generazione.

Il nostro staff tecnico ha realizzato un impianto composto da 170 moduli ad alta efficienza SunPower da 327Wp con ottimizzatore di potenza e sistema di conversione SolarEdge.

Meridiana Energia ringrazia per la fiducia accordata!

Se questo articolo ti è piaciuto metti un “mi piace” sulla pagina di @meridianaenergia così potrai rimanere sempre aggiornato!

 

CONTATTACI E PRENOTA 30 MINUTI DI CONSULENZA TELEFONICA GRATUITA CON UNO DEI NOSTRI ESPERTI

NUMERO TELEFONICO 0371 237108 o scrivici Whatsapp 392 6154174  oppure info@meridianaenergia.it

 

A presto…

Meridiana Energia

DiMarco

3 fattori da considerare se vuoi costruire la tua “casa verde”

Il mondo sta diventando sempre più consapevole di quanto sia importante ridurre la nostra carbon footprint (impronta di carbonio) collettiva; anche architetti e costruttori edili concordano sul fatto che l’installazione di pannelli solari può avere maggiore impatto quando si tratta di ridurre o eliminare in modo significativo l’impronta di carbonio di un edificio. Ecco tre accorgimenti da considerare se stai pensando di costruire la tua casa da sogno verde.

  • Comprendere il significato dei termini “Casa verde” e “Casa zero”.

Si potrebbe pensare che “casa verde” e “casa zero” significhino la stessa cosa, ma ci sono alcune differenze. La “casa zero” ha essenzialmente un obiettivo chiave: ridurre l’impronta di carbonio della casa fino al punto in cui ha zero impatto sul carbonio sull’ambiente. La “casa verde” non solo ha un’impronta di carbonio più piccola attraverso l’energia solare e altre tecnologie, ma è anche costruita utilizzando materiali da costruzione 100% sostenibili e non tossici per l’ambiente. Oltre al solare, questo significa inoltre costruire con il legno di recupero, utilizzando piastrelle realizzate con materiali riciclati o scegliere di utilizzare per esempio vernici prive di composti organici. 

Incorporando le tendenze della bio-edilizia verde e scegliendo di alimentare la propria casa con un’energia rinnovabile come il solare, i proprietari di case possono ridurre in modo significativo il loro impatto complessivo sull’ambiente.

  • Design nel rispetto di efficienza energetica e tendenze future del mercato.

Se stai chiedendo al tuo costruttore di aggiungere il solare a casa tua ora, non solo lo utilizzerai  per conformarsi alle nuove norme di costruzione, ma porterai la tua casa ad essere competitiva per il mercato immobiliare nel futuro, quando il solare sarà più standard.

  • Determina il tuo budget energetico per la casa solare.

Ipotizziamo che tu e il tuo progettista abbiate deciso che l’energia solare farà parte della tua casa zero e/o verde. A questo punto, verrà calcolato il bisogno energetico e si potrà stabilire quanta potenza può essere prodotta sul tetto della tua casa. Bisognerà innanzitutto considerare l’orientamento del tetto che sarà raggiunto dall’energia solare. In generale, vorrai almeno una superficie del tetto orientata verso sud per catturare la maggior parte della luce durante il giorno, specialmente nei mesi estivi. 

In secondo luogo, sarà necessario creare un bilancio energetico per ridurre l’utilizzo di energia della nuova casa allo zero. Questo bilancio energetico prenderà in considerazione l’utilizzo di energia dalla vecchia abitazione e dovrà tenere conto di eventuali nuovi elettrodomestici a efficienza energetica, sistemi di riscaldamento e raffreddamento, ecc. E stimerà la quantità di luce solare che colpirà il tetto su base annuale per massimizzare l’energia solare produzione e conto dei modelli meteorologici storici. Infine l’architetto e/o il professionista del settore solare potranno calcolare quanti pannelli solari saranno necessari per compensare la potenza annuale prevista.

Se questo articolo ti è piaciuto metti un “mi piace” sulla pagina di @meridianaenergia così potrai rimanere sempre aggiornato!

CONTATTACI E PRENOTA 30 MINUTI DI CONSULENZA TELEFONICA GRATUITA CON UNO DEI NOSTRI ESPERTI

NUMERO TELEFONICO 0371 237108 o scrivici WhatsApp 392 6154174  oppure info@meridianaenergia.it

 

 

DiMarco

Che cos’è l’energia solare e come funzionano i pannelli fotovoltaici?

L’energia solare funziona in questo modo: l’energia prodotta dal sole viene catturata e trasformata in energia elettrica da poter utilizzare per la propria casa o azienda. Il Sole è un reattore nucleare naturale. Rilascia piccoli pacchetti di energia chiamati fotoni, che percorrono la distanza tra Terra e Sole in circa 8,5 minuti. Ogni ora, un numero sufficiente di fotoni ha un tale impatto sul nostro pianeta da poter generare energia solare sufficiente per soddisfare teoricamente il fabbisogno energetico globale per un intero anno.

Attualmente l’energia fotovoltaica rappresenta solo cinque decimi dell’uno per cento dell’energia consumata in un paese di dimensione pari agli Stati Uniti. Nonostante ciò questa tecnologia sta decisamente migliorando e il costo del solare sta diminuendo rapidamente, quindi la nostra capacità di sfruttare l’abbondanza di energia solare è in aumento.

Un rapporto del 2017 dell’International Energy Agency mostra che il solare è diventato la fonte di energia con più rapida crescita al mondo e nell’arco dei prossimi anni tutti apprezzeremo i benefici dell’elettricità generata dal solare in un modo o nell’altro.

Come funzionano i pannelli solari? Quando i fotoni colpiscono una cella solare, scaricano elettroni allentati dai loro atomi. Se i conduttori sono collegati ai lati positivi e negativi di una cella, formano un circuito elettrico. Quando gli elettroni attraversano un tale circuito, generano elettricità. Più celle costituiscono un pannello solare e più pannelli (moduli) possono essere collegati insieme per formare un pannello solare.

Di cosa sono fatti i pannelli solari? I pannelli solari fotovoltaici (PV) sono costituiti da molte celle solari. Le celle solari sono fatte di silicio, come i semiconduttori. Sono costruiti con uno strato positivo e uno negativo, che insieme creano un campo elettrico, proprio come in una batteria.

In che modo i pannelli solari generano elettricità? I pannelli solari fotovoltaici generano elettricità a corrente continua (CC). Con l’elettricità DC, gli elettroni fluiscono in una direzione attorno a un circuito. Con l’elettricità AC (corrente alternata), gli elettroni vengono spinti e tirati, con una direzione di inversione periodica, proprio come il cilindro del motore di un’auto. I generatori creano elettricità CA quando una bobina di filo viene ruotata accanto a un magnete. Diverse fonti di energia possono “girare la maniglia” di questo generatore, come il gas o il gasolio, l’energia idroelettrica, il nucleare, il carbone, il vento o il solare.

Come funziona un sistema di pannelli solari? Ecco un esempio di come funziona un’installazione di energia solare domestica. In primo luogo, la luce del sole colpisce un pannello solare sul tetto. I pannelli convertono l’energia in corrente continua, che fluisce verso un inverter. L’inverter converte l’elettricità da CC a CA, che è quindi possibile utilizzare per alimentare la vostra casa. È meravigliosamente semplice e pulito, e sta diventando sempre più efficiente e conveniente.

Se questo articolo ti è piaciuto metti un “mi piace” sulla pagina di @meridianaenergia così potrai rimanere sempre aggiornato!

CONTATTACI E PRENOTA 30 MINUTI DI CONSULENZA TELEFONICA GRATUITA CON UNO DEI NOSTRI ESPERTI

NUMERO TELEFONICO 0371 237108 o scrivici WhatsApp 392 6154174  oppure info@meridianaenergia.it

 

DiMarco

CO2: un nemico che possiamo combattere

L’anidride carbonica, al giorno d’oggi purtroppo è un vero e proprio nemico contro il quale dobbiamo darci da fare: dobbiamo renderci conto  che le emissioni di questo gas, come degli altri gas ad effetto serra non possono continuare ad essere così elevate! I primi segni dei mutamenti climatici sono evidenti e innegabili. Ormai siamo a conoscenza delle terribili conseguenze a cui può portare il surriscaldamento globale tra cui la morte e il deterioramento del mondo vegetale e animale, per non parlare degli effetti dannosi sulla salute degli esseri umani.

E allora, perché non contribuire a diminuire le immissioni di anidride carbonica prodotte dalla nostra casa?

Possiamo farlo e la tecnologia giusta è proprio sotto il nostro naso!Sapevi che un impianto fotovoltaico da 6 kWp installato sul tuo tetto ti permette di non immettere nell’aria più di  3.400kg di anidride carbonica ogni anno?

Se questo articolo ti è piaciuto metti un “mi piace” sulla pagina di @meridianaenergia così potrai rimanere sempre aggiornato!

CONTATTACI E PRENOTA 30 MINUTI DI CONSULENZA TELEFONICA GRATUITA CON UNO DEI NOSTRI ESPERTI

NUMERO TELEFONICO 0371 237108 o scrivici WhatsApp 392 6154174  oppure info@meridianaenergia.it

 

 

DiMarco

PERCHE’ SCEGLIERE SOLAREDGE?

Attualmente il costruttore di inverter fotovoltaici che offre la miglior tecnologia disponibile sul mercato è SolarEdge  scopriamo insieme perché…

Massima efficienza

In un impianto fotovoltaico tradizionale ogni pannello influenza gli altri, in termini di produzione di energetica.

Basta un solo pannello guasto, sporco oppure ombreggiato per compromettere la produzione dell’intero impianto.

Con SolarEdge invece, questo non accade perché ogni pannello è indipendente ed il problema rimane circoscritto al singolo modulo fotovoltaico mentre il resto dell’impianto può continuare a produrre al massimo del suo potenziale.

Massima flessibilità d’installazione

SolarEdge consente un utilizzo ottimale di tutta la superficie del tetto anche se orientata in modo diverso oppure ombreggiata da antenne e camini.

Rispetto ad un sistema tradizionale, dove nel migliore dei casi ho a disposizione un inverter bifalda con SolarEdge ho la garanzia di ottenere il maggior beneficio economico.

SolarEdge utilizza un inverter e dei dispositivi di ottimizzazione, chiamati appunto ottimizzatori di potenza, che sono la massima espressione della tecnologia in campo fotovoltaico, questi dispositivi collegati ad ogni singolo pannello lo rendono indipendente come se avesse un inverter dedicato.

Sicurezza

In un inverter tradizionale la tensione erogata dai moduli fotovoltaici è regolata dal sole dunque in caso di emergenza anche spegnendo l’inverter non sono in grado di “spegnere” i pannelli.

Con SolarEgde in una situazione di emergenza mi basterà spegnere l’inverter per  ottenere uno spegnimento automatico di tutti i pannelli.

Grazie a questa notevole funzione ha ottenuto importanti riconoscimenti dai vigili del fuoco.

 Monitoraggio completo dell’impianto

 Un impianto fotovoltaico senza monitoraggio è come un’auto senza cruscotto. Come fai a sapere a quale velocità stai andando o se hai benzina a sufficienza? La piattaforma di monitoraggio di SolarEdge consente di ottenere, visibilità in tempo reale sulle prestazioni dell’intero sistema con diagnostica del singolo modulo ed è accessibile da qualsiasi computer, smartphone o tablet, sempre e ovunque.

Accessoriabilità

(Già predisposto per la batteria d’accumulo – Storage)

Vuoi ottenere l’indipendenza energetica?

StorEdge™ di SolarEdge è la soluzione di accumulo accoppiato in CC che consente ai proprietari di impianti domestici di massimizzare l’autoconsumo rendendo possibile l’indipendenza energetica. L’energia fotovoltaica inutilizzata è immagazzinata in una batteria e utilizzata al bisogno per massimizzare l’autoconsumo. La soluzione è basata su un unico inverter per il fotovoltaico e l’accumulo.

Se questo articolo ti è piaciuto metti un “mi piace” sulla pagina di @meridianaenergia così potrai rimanere sempre aggiornato!

CONTATTACI E PRENOTA 30 MINUTI DI CONSULENZA TELEFONICA GRATUITA CON UNO DEI NOSTRI ESPERTI

NUMERO TELEFONICO 0371 237108 o scrivici WhatsApp 392 6154174  oppure info@meridianaenergia.it

 

DiMarco

SMARTFLOWER, IL FIORE FOTOVOLTAICO CHE PRODUCE ENERGIA DAL PRIMO ALL’ULTIMO RAGGIO DI SOLE

Oggi ho selezionato per voi un prodotto di alto livello, unico nel suo genere, in grado di soddisfare le esigenze di chi punta sull’efficienza, sull’innovazione e perché no, anche sull’estetica.

Quando sorge il sole Smartflower POP si apre completamente, orientando i suoi petali fotovoltaici in base ad esso  producendo energia pulita fin dalle prime ore dell’alba.  Grazie al sistema a 2 assi, la superficie si sposta durante tutto il giorno seguendo il movimento del sole, mantenendo  costante l’approvvigionamento  energetico e sfruttando in questo modo l’energia proveniente dagli ultimi raggi solari. Dopo il tramonto, in modo completamente automatico, Smartflower si richiude assumendo una posizione di sicurezza. Questa tecnologia, in cui i moduli fotovoltaici inseguono continuamente il sole, posizionandosi perfettamente ad una angolazione di 90% rispetto ai suoi raggi, permette di avere risultati sorprendenti:

  • Oltre il 40% in più di energia prodotta rispetto ad un impianto convenzionale posizionato sul tetto
  • Aumento del grado di autoconsumo diretto. Circa il 60% senza l’utilizzo delle batterie di accumulo ( un impianto su tetto permette un autoconsumo diretto di circa il 30%)

Grazie alla struttura unica nel suo genere e ai suoi componenti di ultima generazione, questo sistema All-in-One produce in media 4.000 kWh all’anno, coprendo completamente il fabbisogno medio di una famiglia.

Una delle caratteristiche che lo rende il prodotto ideale è la semplicità, ad esempio si può abbinare perfettamente ad una pompa di calore perché l’energia che eroga è lineare e costante per tutto l’arco della giornata. Inoltre ha il vantaggio di agevolare un ipotetico aumento di potenza ad un impianto già esistente. Lo Smartflower  non necessita di particolari permessi e paesaggistiche per essere posato, questo agevola un aumento di potenza senza intaccare la continuità dell’impianto esistente sul tetto.

Come già accennato precedentemente, il design di questo prodotto supera notevolmente qualsiasi altro tipo di impianto. Il fiore fotovoltaico, abbinando prestazioni eccezionali ad un design moderno e di prestigio, permette di soddisfare ogni esigenza e soprattutto può essere impiegato per soluzioni residenziali di alto livello.  È disponibile in otto diverse colorazioni, dalla più accesa alla più classica, ognuna delle quali conferisce un aspetto davvero accattivante.

Un’altra caratteristica che lo rende un prodotto unico nel suo genere è che si pulisce da solo da polvere o neve nel momento in cui si apre e si chiude, per mezzo di spazzole montate tra un petalo e l’altro. Questo permette una riduzione delle perdite di produzione del 5%.

I moduli di smartflower POP godono inoltre di un’areazione ottimale grazie alla quale forniscono dal 5 al 10% di energia in più rispetto agli impianti convenzionali.

Infine, oltre ad avere una garanzia di produzione per 25 anni, offre un vantaggio fondamentale rispetto agli impianti fissi montati su tetto: se si decide di cambiare casa, l’impianto Smartflower POP può essere facilmente smontato e altrettanto facilmente reinstallato presso la nuova abitazione semplicemente svitando i fissaggi di sicurezza.  La superficie su cui era fissato non viene danneggiata, tornando in pochissimo tempo nelle condizioni originarie.

Se questo articolo ti è piaciuto metti un “mi piace” sulla pagina di @meridianaenergia così potrai rimanere sempre aggiornato!

CONTATTACI E PRENOTA 30 MINUTI DI CONSULENZA TELEFONICA GRATUITA CON UNO DEI NOSTRI ESPERTI

NUMERO TELEFONICO 0371 237108 o scrivici WhatsApp 392 6154174  oppure info@meridianaenergia.it

 

DiMarco

Fotovoltaico e sistemi di accumulo … Oggi Conviene!

Fotovoltaico e sistemi di accumulo … Oggi Conviene!

I vantaggi che rendono conveniente l’installazione di un impianto fotovoltaico sono molti e da non sottovalutare. Qui di seguito esporrò una serie di punti che andranno a chiarire questo concetto:

Oggi un impianto fotovoltaico costa meno della metà rispetto a qualche anno fa nonostante siano state fatte delle migliorie tecnologiche

Il costo dell’energia è in continuo aumento, pensate che solo negli ultimi dieci anni è aumentato del 50%

Il fotovoltaico permette di diminuire le emissioni di CO2 nell’ambiente

Rispetto ai vecchi, i nuovi impianti hanno una durata e una resa nettamente maggiore

Attraverso il Modello Unico, per impianti fino a 20 kWp, la procedura burocratica è stata drasticamente migliorata. Questo significa che entro 60 giorni dal ricevimento dell’istanza il procedimento si conclude e l’impianto viene connesso alla rete elettrica

Esiste la possibilità di beneficiare della detrazione fiscale del 50% del costo dell’impianto in 10 anni. In sostanza si ottiene il rimborso della metà del costo dell’investimento in 10 rate annuali

Ad oggi gli impianti fotovoltaici residenziali più diffusi sono quelli che utilizzano la modalità dello scambio sul posto, ovvero,  l’energia prodotta durante il giorno e non immediatamente auto-consumata viene immessa in rete attraverso il contatore di scambio. Quando vi è un maggior fabbisogno energetico, ad esempio la sera, potrà essere prelevata ed utilizzata.

Questa modalità garantisce un concreto risparmio economico, ma ciò che rende un impianto fotovoltaico ancora più vantaggioso ed efficiente sono i nuovi sistemi di accumulo.

 

Cosa sono i sistemi di accumulo?

Un sistema di accumulo è costituito da un insieme di batterie in grado di immagazzinare l’energia prodotta dai moduli fotovoltaici e non immediatamente consumata. Questo sistema permette di risparmiare ulteriormente riducendo i prelievi dalla rete quando l’impianto non produce, rendendo l’energia stoccata immediatamente disponibile.

I principali benefici sono:

Maggiore indipendenza dalla rete elettrica

Aumento dell’energia auto-consumata e conseguente risparmio

Diminuzione dell’energia prelevata dalla rete

Riduzione immediata della bolletta elettrica

Dunque è importante sottolineare il fatto che i sistemi di accumulo permettono all’impianto di autoalimentarsi perché l’energia prodotta in eccesso non verrà più ceduta alla rete elettrica, ma immagazzinata ed utilizzata quando è necessario.

Aumentando l’autoproduzione e l’autoconsumo, si aumenta il risparmio sui costi di rete che riguardano costi fissi legati alla distribuzione, gli oneri, le imposte, ecc …, questo consente di produrre energia ad un costo inferiore del 30-40% rispetto al suo acquisto in rete.

I sistemi di accumulo che utilizzano batterie rendono disponibile immediatamente l’energia autoprodotta nei momenti in cui l’impianto non produce, ottimizzano al meglio l’investimento fotovoltaico e riducendo i prelievi dalla rete.

Non sottovalutiamo che le detrazioni fiscali del 50% garantiscono un ottimo rientro economico dell’investimento fotovoltaico (domestico), e sono applicabili anche all’acquisto dei sistemi di accumulo per impianti fotovoltaici di nuova installazione ma anche già esistenti.

Ultime novità: https://www.qualenergia.it/articoli/incentivi-agli-accumuli-per-il-fotovoltaico-la-lombardia-stanza-altri-3-milioni/

La Regione Lombardia nel 2017 ha replicato l’iniziativa di promozione dell’autoconsumo di energia rinnovabile attraverso un bando di incentivi per la diffusione dei sistemi di accumulo di energia elettrica dagli impianti fotovoltaici, destinato alle utenze domestiche.

Ben 4 milioni di euro sono stati stanziati per finanziare, ai privati cittadini residenti in Lombardia, l’acquisto e l’installazione di batterie (o altri sistemi di accumulo) da abbinare agli impianti fotovoltaici.

Come nella precedente edizione della misura, si trattava di un contributo a fondo perduto, fino al 50% delle spese dell’intervento, iva compresa, e fino ad un massimo di 3.000 euro per ciascun intervento ammesso.

Quest’anno, grazie ad un ulteriore stanziamento di 3 milioni di euro, la Regione Lombardia finanzierà anche i 1025 soggetti che lo scorso anno avevano partecipato con domande ammissibili, ma senza ricevere il finanziamento a causa dell’esaurimento dei fondi.

Obiettivo dell’iniziativa è l‘incentivazione dell’efficienza energetica e delle fonti rinnovabili attraverso un contributo all’acquisto di sistemi di accumulo dell’energia elettrica prodotta da impianti fotovoltaici.

Sono moltissimi gli impianti esistenti ai quali si potrebbe aggiungere l’accessorio batteria, ma ci sono alcune problematiche tecnico/burocratiche che vanno affrontate di volta in volta insieme ad un tecnico specializzato. Una prima domanda è: “Vale la pena aggiungere un accessorio così evoluto come lo storage ad un inverter che ha già 5 anni di funzionamento alle spalle?”

Un’altra domanda è:”Quanto deve essere grande la batteria per essere sicuro che si carichi con il mio impianto fotovoltaico?

Di contro: ”E’abbastanza grande il mio impianto fotovoltaico per caricare la batteria che ho scelto?”

A queste domande fondamentali può rispondere solo un tecnico dopo aver fatto una accurata analisi della situazione.

 

Se questo articolo ti è piaciuto metti un “mi piace” sulla pagina di @meridianaenergia così potrai rimanere sempre aggiornato!

CONTATTACI E PRENOTA 30 MINUTI DI CONSULENZA TELEFONICA GRATUITA CON UNO DEI NOSTRI ESPERTI

NUMERO TELEFONICO 0371 237108 o scrivici WhatsApp 392 6154174  oppure info@meridianaenergia.it

DiMarco

COSA ACCADE QUANDO NON SI FA MANUTENZIONE!

Come già accennato in altri articoli, anche se di norma un impianto fotovoltaico funziona in maniera completamente automatica, è bene effettuare almeno una volta all’anno (due volte  per gli impianti superiori ai 20 kWp) un intervento di manutenzione ordinaria. Inoltre con l’utilizzo di un sistema di monitoraggio si possono visualizzare malfunzionamenti ed  effettuare interventi di verifica della produzione per fare in modo di migliorarne eventualmente il rendimento.

La manutenzione ordinaria di un impianto fotovoltaico si compone di 4 fasi:

  • Pulizia superficiale del modulo
  • Ispezione visiva su eventuali deterioramenti interni della tenuta stagna di ogni modulo
  • Verifica dei collegamenti elettrici e cablaggio
  • Controllo delle caratteristiche elettriche di tutto il sistema

Verificare il buon funzionamento e quindi la resa di un impianto fotovoltaico è molto utile, in quanto nel caso dovesse risultare inferiore alle attese, risulterà necessario individuarne le cause ed intervenire tempestivamente per non subire perdite economiche ingenti. Poter contare su un impianto costantemente  monitorato, messo a punto ed in ottime condizioni garantirà una resa sempre ottimale con un conseguente risparmio economico.

Al giorno d’oggi stipulare un contratto di manutenzione significa avere il vantaggio di poter contare su un punto di riferimento qualificato al quale rivolgersi in caso di malfunzionamenti o guasti.

Meridiana Energia Srl si avvale di personale specializzato e di lunga esperienza nel settore delle installazioni elettriche e degli impianti fotovoltaici. Tale personale è opportunamente formato ed addestrato per intervenire rapidamente e lavorare in sicurezza.

Fare affidamento su un buon sistema di monitoraggio significa individuare in tempo reale eventuali guasti ed intervenire nel minor tempo possibile riducendo drasticamente le perdite derivanti dalla diminuzione o addirittura dalla mancata produzione dell’impianto.

Ora vorrei farvi un esempio reale di cosa può accadere quando non si da la dovuta importanza all’aspetto manutenzione. Nel caso specifico vi mostro le conseguenze a cui è andato incontro un nostro nuovo cliente che possiede un impianto da 400 kWp installato sui tetti di una azienda agricola, con all’attivo ben 5 anni di funzionamento.

Come potete vedere dall’immagine, del quadro di stringa non è rimasto più nulla, se non un mucchio di rottami e cenere a terra. In questo specifico caso è andata bene perché non erano presenti materiali combustibili (come fieno, paglia ecc…) nelle immediate vicinanze che avrebbe potuto propagare l’incendio creando danni a tutta l’azienda agricola.

Questo è accaduto perché è avvenuto un cortocircuito all’interno del quadro elettrico dovuto ad un precoce deterioramento della apparecchiature che si sono surriscaldate perché l’involucro del quadro era stato sottodimensionato in fase di progettazione.

Come da secondo punto della nostra check list iniziale, senza una periodica e accurata ispezione visiva non si è potuto prevenire l’accaduto. Il danno in termini di mancata produzione è stimabile intorno ai 3.000€ e ne aggiungiamo altrettanti per la riparazione. Inoltre l’agricoltore non avrà diritto ad un rimborso assicurativo perché il presupposto fondamentale è quello di sottoscrivere un contratto di manutenzione ordinaria con una ditta in possesso dei requisiti.

L’agricoltore resosi consapevole del rischio che ha corso ci ha commissionato la sostituzione di tutti i quadri di stringa con dei modelli progettati e costruiti da noi, stipulando un contratto di manutenzione ad hoc con supervisione mediante sistema Solar Log.

 

CONTATTACI E PRENOTA 30 MINUTI DI CONSULENZA TELEFONICA GRATUITA CON UNO DEI NOSTRI ESPERTI

al numero 0371 237108

o scrivici Whatsapp 392 6154174 oppure info@meridianaenergia.it

A presto…

Meridiana Energia

DiMarco

PERCHE’ PAGARE BOLLETTE ESORBITANTI SE POSSO PRODURRE ENERGIA?

Meridiana Energia ® ti offre la possibilità di produrre l’energia di cui hai bisogno!

Non esitare a contattarci! Da oggi puoi cambiare il tuo modo di utilizzare l’energia elettrica con l’aiuto del sole e dell’avanzata tecnologia di un impianto fotovoltaico: installare dei moduli fotovoltaici sul tetto della tua casa ti permetterà di auto produrre l’energia elettrica necessaria al fabbisogno della tua famiglia. Questo ti permetterà di non dover più pagare cifre esorbitanti in bolletta, e perché no, di investire i tuoi risparmi in qualcosa che ti piace e che ti dia soddisfazione.

Grazie al sole e all’efficienza di un impianto fotovoltaico installato da Meridiana Energia ®  , la tua casa diventerà un vero e proprio sistema intelligente di produzione di energia rinnovabile.

Il nostro staff è a tua completa disposizione per consigliarti l’impianto fotovoltaico che più soddisfa le tue esigenze.

Se questo articolo ti è piaciuto metti un “mi piace” sulla pagina di @meridianaenergia così potrai rimanere sempre aggiornato!

CONTATTACI E PRENOTA 30 MINUTI DI CONSULENZA TELEFONICA GRATUITA CON UNO DEI NOSTRI ESPERTI

al numero 0371 237108

o scrivici Whatsapp 392 6154174 oppure info@meridianaenergia.it

A presto…

Meridiana Energia