Lo sapevi che già a inizio ‘900 venivano prodotte auto elettriche? Ad Alpignano, cittadina in provincia di Torino, già all’inizio del secolo scorso la Società Industriale Italiana Dora (con sede a Genova) è stata tra i pionieri dell’elettrico nel nostro Paese.

L’auto pubblicizzata nell’annuncio, dal titolo “Vettura ideale per città e per dame”, era dotata di batterie speciali ad alta capacità. La propulsione elettrica era tra i metodi preferiti di locomozione per le autovetture a cavallo tra il XIX e il XX secolo.

Per un certo periodo si riuscì a vendere una quantità maggiore di auto elettriche rispetto a quelle a combustione. Il problema principale era però dato dai limiti tecnologici delle batterie e dalla mancanza di tecnologie di controllo sia della carica che della trazione. Inoltre anche la velocità era molto limitata, arrivando a raggiungere solamente 32 km/h.

Purtroppo in poco tempo le prestazioni e il comfort delle auto a benzina cominciarono a diventare sempre più dominanti e il loro successo commerciale relegò i veicoli elettrici in pochissimi settori di nicchia. Il picco massimo di auto elettriche si raggiunse verso la fine del XX secolo, quando potevano contarsi 30 mila esemplari su scala mondiale.

Ti piacerebbe leggere articoli con notizie storiche come questa? Non perderti i prossimi post e seguici sui nostri social ufficiali.

Fonte: facebook.com @PassioneMotoriWeb

Se questo articolo ti è piaciuto metti un “mi piace” sulla pagina Facebook di @meridianaenergia  e iscriviti al canale YouTube così potrai rimanere sempre aggiornato!

CONTATTACI AL NUMERO 0371 237108

Se preferisci scrivici su Whatsapp al numero 392 6154174

Oppure mandaci una mail a preventivi@meridianaenergia.it